Consiglio Superiore Lavori Pubblici

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

PRIMA APPLICAZIONE DEL DM 17.01.2018 ALLE PROCEDURE AUTORIZZATIVE E DI QUALIFICAZIONE DEL STC

Nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20.02.2018, S.O. n.8, è stato pubblicato l’aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni, approvato con Decreto Ministeriale del 17.01.2018, che entrerà in vigore 30 giorni dopo la suddetta pubblicazione, il 22 marzo 2018.Si pubblica la nota n. 3187 del 21 marzo 2018 con la…     leggi tutto ...

Pareri PDF Stampa E-mail

L'attività consultiva del Consiglio Superiore si esplica attraverso la redazione di pareri obbligatori sui progetti definitivi di lavori pubblici di competenza statale, o comunque finanziati per almeno il 50% dallo Stato, di importo superiore ai 25 milioni di euro, ai sensi dell'art.127 del Decreto legislativo 12 aprile 2006, n°163.

Per i progetti delle opere strategiche e di preminente interesse nazionale, ai sensi della legge 21.12.2001, n.443, il Consiglio Superiore, ove obbligatorio ai sensi di legge o richiesto dal Ministro vigilante, esprime parere sui progetti preliminari.

Il Consiglio Superiore, inoltre, ove richiesto dagli Organi competenti, esprime parere:

  • sui progetti delle opere pubbliche o di interesse pubblico di competenza statale, ai sensi delle disposizioni vigenti sulle costruzioni e infrastrutture strategiche;
  • sulle linee fondamentali dell'assetto del territorio nazionale, sulle linee generali della programmazione delle grandi reti di interesse nazionale, portuali ed aeroportuali e sulle vie di navigazione di interesse nazionale, sui programmi di lavori pubblici.

I pareri vengono altresì resi sui testi delle norme tecniche predisposte in attuazione della legge 5.11.1971, n.1086, e della legge 2.2.1974, n.64, del D.Lgs. 6.6.2001, n.378, e del D.P.R. 6.6.2001, n.380 e successive modificazioni ed integrazioni, nonché su tutte le circolari e linee guida in attuazione delle leggi citate.

Il Consiglio Superiore esprime, infine, parere su tutte le altre questioni, ove richiesto o previsto dalle norme vigenti.