Consiglio Superiore Lavori Pubblici

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

PRIMA APPLICAZIONE DEL DM 17.01.2018 ALLE PROCEDURE AUTORIZZATIVE E DI QUALIFICAZIONE DEL STC

Nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20.02.2018, S.O. n.8, è stato pubblicato l’aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni, approvato con Decreto Ministeriale del 17.01.2018, che entrerà in vigore 30 giorni dopo la suddetta pubblicazione, il 22 marzo 2018.Si pubblica la nota n. 3187 del 21 marzo 2018 con la…     leggi tutto ...

Home arrow Chi siamo arrow Il Servizio Tecnico Centrale
Il Servizio Tecnico Centrale PDF Stampa E-mail
Indice
Il Servizio Tecnico Centrale
Funzioni istruttorie

Funzioni istruttorie

L'art.9, commi 1 e 2, del citato DPR 204/2006 elenca le funzioni istruttorie ed i compiti istituzionali che il Servizio Tecnico Centrale svolge ai fini dell'emanazione dei provvedimenti finali.

Tali funzioni e compiti riguardano:

  • studi e ricerche sui materiali da costruzione e sulla modellistica fisica e numerica delle opere, predisposizione delle norme tecniche, le linee guida e gli studi tecnici di carattere generale e normativo, nonché di ricerca sperimentale, in materia di opere pubbliche, di impianti sportivi, di trasporti, di infrastrutture, di assetto del territorio, di pubblica incolumità e sicurezza delle costruzioni;
  • certificazione, ispezione e benestare tecnico europeo per prodotti e sistemi destinati alle opere di ingegneria strutturale e geotecnica, in attuazione della direttiva 89/106/CEE, come recepita nel decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, e successive modificazioni, e di altre disposizioni comunitarie o nazionali;
  • qualificazione dei prodotti prefabbricati di serie ai sensi del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 e, per la parte ancora applicabile, della legge 5 novembre 1971, n. 1086, nonché delle norme tecniche di cui agli articoli 52, comma 1, e 60 del medesimo decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001;
  • qualificazione e vigilanza dei prodotti disciplinati dalle norme tecniche di cui al comma 1 dell'articolo 52 e dell'articolo 60 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380;
  • riconoscimento dell'equivalenza di prodotti qualificati in campo europeo per l'utilizzazione degli stessi sul territorio nazionale;
  • abilitazione dei laboratori di prova dei materiali strutturali ed i laboratori per lo svolgimento di prove geotecniche sui terreni e sulle rocce, nonché in situ di cui al comma 2 dell'articolo 59 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380;
  • abilitazione degli organismi di certificazione, ispezione e prova ai sensi dell'articolo 9, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, e successive modificazioni ed integrazioni;
  • abilitazione e vigilanza degli organismi di attestazione dei cementi, ai sensi dell'articolo 2, comma 2, del decreto del Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato 12 luglio 1999, n. 314;
  • vigilanza sul mercato ai sensi dell'articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, limitatamente ai prodotti strutturali per i quali è prevalente il rispetto del requisito essenziale n. 1 di cui alla direttiva 89/106/CEE;
  • accreditamento delle unità tecniche della amministrazioni dello Stato di cui all'articolo 28 dell'allegato XXI al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, che riproduce l'articolo 28 dell'allegato tecnico al decreto legislativo 17 agosto 2005, n. 189.

Inoltre, nell'ambito della qualificazione dei contraenti generali, di cui al citato D.Lgs. 163/2006, il Servizio svolge il riscontro tecnico previsto dall'articolo 3, comma 3, del  D.M. 27.5.2005.

 


PROGETTI SICURNET

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, in considerazione delle specifiche competenze ad esso attribuite nel campo della vigilanza e controllo dei materiali e prodotti da costruzione ad uso strutturale, ed esercitate per il tramite del Servizio Tecnico Centrale  (si vedano ad esempio l’art.11 del D.P.R. 246/93, l’art.9, comma 1 lettera i), del DPR 204/06, il punto 11.1 del DM 14.01.08), ha predisposto e sottoposto al Ministero dell’Interno - a valere sulle risorse del programma comunitario “PON Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013” -  la proposta progettuale SICURNET: Progetto interministeriale di messa in rete e formazione per la vigilanza e la sicurezza delle costruzioni.

Nella seduta del Comitato di Valutazione del 4 agosto 2011, l’Autorità di Gestione del Ministero dell’Interno ha ammesso a finanziamento tale proposta, per l’importo complessivo di 2,3 milioni di euro.La proposta è rivolta al personale - operante nelle quattro Regioni Obiettivo convergenza - della Guardia di Finanza, degli uffici tecnici delle Regioni Sicilia, Campania, Puglia e Calabria, dei Provveditorati Interr.li alle Opere Pubbliche di Campania-Molise, Puglia –Basilicata e Calabria- Sicilia, nonché – su specifica richiesta, alla luce dell’interesse che la proposta ha suscitato –  dell’’Arma dei Carabinieri.

Più nel dettaglio il progetto, che avrà durata di 24 mesi, è stato suddiviso in due specifici programmi.

Il primo, denominato Sicurnet.1, è finalizzato alla creazione di una piattaforma di conoscenze mediante formazione diretta dei funzionari e tecnici operanti sul territorio delle Regioni Obiettivo Convergenza nel campo della vigilanza – per i prodotti da costruzione ad uso strutturale - sul mercato e nei cantieri. Tale formazione sarà integrata da visite ispettive pilota presso i cantieri e i centri di produzione e/o di lavorazione dei prodotti utilizzati. Si prevede di effettuare, in tal modo, circa 80 interventi ispettivi sul territorio.

Il secondo, denominato Sicurnet.2, è finalizzato alla creazione di una piattaforma tecnologica per il supporto delle attività di controllo e vigilanza sul territorio, utilizzabile sia dalle forze dell’ordine, sia dagli operatori e dai tecnici incaricati nello svolgimento delle suddette attività; la piattaforma suddetta sarà supportata fra l’altro da una banca dati delle opere e delle infrastrutture soggette a sorveglianza.La finalità principale dell’iniziativa è quella di instaurare un efficace sistema di vigilanza e controlli nel campo dei materiali e prodotti da costruzione ad uso strutturale, al tempo stesso capace di migliorare la sicurezza delle opere e di meglio fronteggiare eventuali fenomeni di infiltrazioni criminali.

Le attività connesse al progetto si sono avviate nel mese di ottobre 2012.

 

 

BANDI DI GARA

SICUR.NET.1“Affidamento dei servizi integrati di formazione per la vigilanza e la sicurezza delle costruzioni” nell’ambito del PON FESR “ Sicurezza per lo sviluppo” Obiettivo Convergenza 2007/2013- Progetto interministeriale di messa in rete e formazione per la vigilanza e la sicurezza delle costruzioni, altrimenti detto Sicurnet 1.

Importo a base d’appalto € 1.091.438,02 IVA esclusa, oneri per la sicurezza pari a € 0,00.

CIG 44011800A2 – CUP D73H11000210006

Scadenza offerte: 25.09.2012 ore 12,00

Apertura offerte: 26.09.2012 ore 10,00.

Pubblicazione del Bando di gara sulla Gazzetta degli Stati membri in data 08.08.2012  n. 2012/S 151-253109

Pubblicazione del Bando di gara sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana V^ serie speciale n.94 del 13.08.2012.

Documentazione di Gara e Pubblicazione ESITO 

 

SICUR.NET.2 “Affidamento di servizi di predisposizione di una piattaforma tecnologica integrata per la vigilanza e la sicurezza delle costruzioni” nell’ambito del PON FESR” “Sicurezza per lo sviluppo” Obiettivo convergenza 2007/2013- Progetto interministeriale di messa in rete e formazione per la vigilanza e la sicurezza delle costruzioni, altrimenti detto “Sicurnet 2”.

Importo a base d’appalto € 826.446,28 IVA esclusa, oneri per la sicurezza pari a € 0,00.

CIG 440147433F-  CUP D72G11000140006

Scadenza offerte: 25.09.2012  ore 12,00

Apertura offerte: 27.09.2012  ore 10,00

Pubblicazione del bando di gara in GUUE 2012/S 154-257637 del 11.08.2012.

Pubblicazione del Bando di gara sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, V^ serie speciale n.94 del 13.08.2012.

Documentazione di Gara 

Pubblicazione Esito