Consiglio Superiore Lavori Pubblici

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size

PRODUTTORI E CENTRI DI LAVORAZIONE DEL LEGNO - NUOVI CORSI PER DIRETTORI TECNICI

Roma, gennaio 2020Sulla pagina iniziale del sito internet del CSLP è stata pubblicata, a suo tempo, la nota n. 3187 del 21 marzo 2019 con la quale si è inteso fornire “prime indicazioni” per l’applicazione del nuovo D.M. 17.01.2018 con riferimento ai procedimenti di competenza del Servizio Tecnico Centrale relativi alle attività degli…     leggi tutto ...

Circolari e Linee guida

DocumentiData aggiunta

Ordine per : Nome | Data | Hits | [ Discendente ]

Linee Guida per la certificazione dell’idoneità tecnica all’impiego di materiali e prodotti innovativi in legno per uso strutturale

Con Voto n.144 reso nell’adunanza del 13 marzo 2012 la Prima Sezione del Cosniglio Superiore dei lavori Pubblici ha espresso parere favorevole alle Linee Guida per l’impiego di prodotti , materiali e manufatti innovativi in legno per uso strutturale, emanate ina applicazione del Cap. 11.1, lett. C), del DM 14.1.2008.

Le Linee Guida si propongono di fornire indicazioni e fissare i requisiti necessari per l’impiego di quei prodotti o manufatti innovativi, ai sensi delle norme tecniche delle costruzioni, destinati ad un uso portante nelle costruzioni in legno. In sostanza si tratta di quei materiali/prodotti che rispondono al requisito 1 “Resistenza meccanica e stabilità” ai sensi della Direttiva Prodotti da Costruzione (e ss.mm.) e per i quali non è disponibile né una Norma europea armonizzata, né un iter di qualificazione conforme al punto 11.1 lett. B) del DM 14.1.2008, per il quale il richiedente sia già in possesso di un Benestare Tecnico Europeo/Valutazione Tecnica all’Impiego. In tali casi, ai sensi del  punto 11.1 lett. C) del DM 14.1.2008, il produttore deve richiedere una Certificazione di Idoneità Tecnica all’Impiego.I contenuti tecnici delle presenti Linee Guida sono integrativi rispetto alle indicazioni e prescrizioni sul materiale costruttivo “legno” contenuti nelle Norme Tecniche vigenti, le quali devono intendersi comunque applicabili, per quanto possibile, ai prodotti in esame.I contenuti delle presenti Linee Guida si applicano anche per i prodotti provenienti dall’estero per i quali si richiede il riconoscimento dell’equivalenza della procedura adottata nei paesi di origine ai sensi del par. 11.7.10.2 (“prodotti provenienti dall’estero”).Le Linee Guida descrivono altresì la procedura per il rilascio, da parte del Servizio tecnico centrale (STC) della certificazione di cui sopra: nel seguito è indicata la documentazione che il richiedente deve presentare al Servizio ai fini del rilascio della predetta Certificazione; è altresì illustrato l’iter istruttorio delle istanze che pervengono al Servizio.

Circ. n.36105 del 16/7/1992- Legge 5.11.1971 n.1086, D.M. 14.2.1992 - Acciaio per cemento armato e da carpenteria

Con la comunicazione protocollo STC n. 2475 del 09.03.201, trasmessa via PEC agli Organismi già autorizzati e notificati ai sensi del Capo VII del Regolamento (UE) 305/2011, le Amministrazioni competenti hanno fornito ulteriori chiarimenti sul relativo processo di notifica.

I chiarimenti riguardano:

1) Gli Aggiornamenti delle Notifiche in seguito a Revisioni di norme armonizzate

2) La Modifica delle sedi legali ed operative degli Organismi

3) Il Meccanismo di salvaguardia dell’imparzialità

LINEA GUIDA PER LA CERTIFICAZIONE DELL’IDONEITA’ TECNICA DEI SISTEMI DI PRECOMPRESSIONE A CAVI POST-TESI

 Il Presidente del Consiglio Superiore, a seguito del parere favorevole reso con il voto n. 65 dalla I Sezione del Consiglio nell’adunanza del 14.06.2011, con decreto n. 5847 del 17.06.2011 ha approvato le “Linee Guida per il rilascio della certificazione di idoneità tecnica all’impiego di sistemi di precompressione a cavi post-tesi, di cui all’art. 11.1 lett. c ed all’art. 11.5. del D.M. 14.01.2008”, che vengono pertanto pubblicate sul sito INTERNET del Consiglio Superiore per portarle a conoscenza di tutti gli operatori del processo edilizio, dai progettisti ai produttori, alle imprese di costruzione, alle pubbliche amministrazioni.Le Linee Guida hanno lo scopo di indicare le modalità attraverso le quali dimostrare, per i sistemi di precompressione a cavi post-­tesi, la garanzia dei requisiti di qualità previsti dalle  NTC 2008 e dal DPR 21.04.1993 n. 246 “Regolamento di attuazione della Direttiva 89/106/ CEE relativa ai prodotti da costruzione”. Tali Linee Guida richiamano esplicitamente le Linee Guida EOTA “ETAG 013” sia per quanto riguarda le caratteristiche e le prestazioni dei sistemi di precompressione a cavi post-tesi, sia per quanto riguarda il numero e il tipo di prove da effettuare, le modalità con cui vanno eseguite le prove, nonchè  i criteri di valutazione dei risultati delle prove stesse. Per quanto riguarda invece le procedure da seguire a livello nazionale ai fini del rilascio del certificato di idoneità tecnica, le Linee Guida riportano le specifiche procedure stabilite a tal fine dal Consiglio Superiore.
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>
Risultati 31 - 35 di 59