PRIMA SEZIONE

Seduta del 27.07. 99
Voto n. 265

 OGGETTO:
Legge 1086/71, art.9 - DM 3.12.87 n.39 - Richiesta di autorizzazione alla produzione in serie controllata di manufatti prefabbricati alla Ditta Fornaci Briziarelli Marsciano S.p.A. - Pannelli alveolari precompressi PREPAN GC ( h 20, 25, 30 40 cm).
PERUGIA

LA SEZIONE

VISTA la nota n. 44490/b del 9.7.1999 con la quale il Servizio Tecnico Centrale ha trasmesso per esame e parere di questo Consiglio Superiore la richiesta in argomento;

ESAMINATI gli atti;

UDITA la Commissione Relatrice (D’Antonio, Benevento, Sanpaolesi, Nuti, Fantini)

PREMESSO

Con nota n.44490/b del 9.7.99 perviene dal STC richiesta temporanea alla produzione in serie controllata di manufatti prefabbricati della ditta Fornaci Briziarelli Marsciano S.p.A., pannelli alveolari precompressi PREPAN GC di altezza pari a 20, 25, 30, 40 cm.
Alla domanda viene allegata la seguente documentazione acquisita dal S.T.C. in fasi successive e nell’arco di oltre 4 anni.

  • relazione di calcolo dei pannelli;
  • elaborati grafici dei manufatti prodotti;
  • indicazione manuale per il calcolo delle grandezze teoriche resistenti;
  • n.8 certificati di prova a rottura su prototipo, rilasciati dalla Istedil di Guidonia nel 1993 (prove a taglio) e nel 1996 (prove a flessione);
  • relazione interpretativa dei risultati delle prove su prototipo;
  • ceritificato di taratura della pressa (datato marzo 1998);
  • estratto del registro di produzione del cls, relativo al 1998 completo dei certificati di prova eseguiti presso un laboratorio autorizzato;
  • dichiarazione circa l’impiego esclusivo di acciai qualificati;
  • planimetria dello stabilimento e organigramma della ditta;
  • descrizione delle tecnologie di produzione.
Gli elementi per i quali si richiede l’autorizzazione alla produzione in serie controllata sono in calcestruzzo precompresso a fili aderenti. Le armature impiegate sono costituite da trecce in acciaio ad alto limite elastico poste in tensione mediante martinetti idraulici e bloccate con morsetti alle strutture di ancoraggio.
La tensione di tiro viene imposta gradualmente misurando gli sforzi ed i relativi allungamenti, confrontando questi con le deformazioni relative ai diagrammi forniti dal produttore d’acciaio. Gli elementi prefabbricati vengono prodotti in una cassaforma vibrante e mobile e fatti maturare artificialmente ed una volta raggiunta la resistenza richiesta avviene la detenzione delle armature tese e quindi il taglio delle stesse.
La relazione di calcolo relativa a ciascuna delle altezze previste (20, 25, 30, 40 cm) è stata redatta con riferimento alla normativa del 1992. La relazione interpretativa delle prove a rottura fa riferimento al D.M. 9.1.96.
Entrambi le relazioni non risultano sottoscritte dal progettista. Tale mancanza è stata evidenziata dal STC con nota n.44490 del 30.4.99.
Le prove a rottura, effettuate presso il laboratorio prove materiali Istedil di Guidonia, consistono in 4 prove a taglio eseguite nel 1993 e 4 prove a flessione eseguite nel 1996.
Il Servizio Tecnico Centrale, tenuto conto del lungo tempo trascorso per pervenire alla definizione della pratica, nelle more dell’acquisizione di alcuni atti aggiuntivi richiesti con nota n. 44490 del 30.4.99, ha ritenuto opportuno sottoporre la documentazione all’esame della Sezione per pervenire ad una valutazione conclusiva dell’istanza.

CONSIDERATO

La documentazione trasmessa ai sensi del p.to 5.22.1 del D.M. 3.12.87 prevede, per nuove produzioni in serie controllata di manufatti prefabbricati, il rilascio preventivo del riconoscimento temporaneo della produzione in serie controllata da parte del STC sentito il Consiglio Superiore dei LL.PP.
Dall’esame dell’istanza inviata la Sezione evidenzia che il pannello alveolare PREPAN GC viene realizzato senza armatura a taglio, tale non potendosi considerare una forcella di armatura posta alle testate, e pertanto va depositato in serie controllata.
Dai dati relativi alle prove si evidenzia:

  • il valore del Tu di calcolo tiene conto, sino alla sezione prossima alle testate, della presenza della precompressione che in effetti non c’è o è molto ridotta;
  • nella indicazione del valore Tu sperimentale non si tiene conto del peso proprio;
  • l’utilizzo dei valori di Tu sperimentale e Tu calcolati, riportati in relazione, conducono a valori del rapporto Tus/Tuc molto diversi da quelli indicati nelle conclusioni della relazione;
  • i valori di Tu sperimentale utilizzati non sono corretti, in quanto non si considera il T dello schema di prova (sostanzialmente la reazione vincolare), ma invece il carico al martinetto.
Infine anche la prova a flessione merita osservazioni in quanto condotta con un solo carico in mezzeria (anzichè due carichi simmetrici) e richiede, pertanto, o la ripetizione della prova stessa o una adeguata documentazione della questione.
In ordine alla taratura della macchina a compressione da 150 t, si rileva che la stessa è eseguita da laboratorio autorizzato ed è priva di riferimento al campione primario.
Nel complesso la documentazione presentata, lacunosa e confusa, fa emergere le gravi carenze sopra evidenziate e pertanto non consente di formulare un parere positivo.

Tutto ciò premesso e considerato, la Sezione all’unanimità

E’ DEL PARERE

che non si possa concedere la produzione temporanea dei pannelli PREPAN GL della ditta Fornaci Briziarelli Marsciano per quanto espresso nei precedenti considerato e pertanto invita il Servizio Centrale a diffidare la ditta stessa dalla produzione e commercializzazione di tali tipologie.