TERZA SEZIONE

Seduta dell’11.11.98
Voto n. 505

OGGETTO:
Porto di Ancona. Interventi di ammodernamento del porto. Progetto esecutivo della palazzina uffici e magazzini presso la Nuova Darsena. 1° lotto. Importo complessivo £ 4.500.000.000.
ANCONA

LA SEZIONE

VISTA la nota n. 6757 Div. 3^ AN A 471 in data 03.11.1998, con la quale la Direzione Generale delle OO.MM. ha trasmesso, per esame e parere, gli atti relativi all’affare in oggetto;

VISTO il precedente voto della Sezione sull’argomento, n. 340 in data 29.07.1998;

ESAMINATI gli elaborati progettuali;

UDITA la Commissione Relatrice ( Ranieri, Maragno, Parise, Sanpaolesi, Nisita, Del Gaizo).

PREMESSO

Con voto n. 340 in data 29/07/1998 questa Sezione si era espressa favorevolmente sul progetto esecutivo di che trattasi con la seguente prescrizione: "che prima dell’appalto dei lavori venga acquisito l’assenso del Comune circa la conformità urbanistica dell’opera in argomento".
Con la nota citata in epigrafe la Direzione Generale delle OO.MM. ha chiesto un nuovo esame del progetto che tenga conto della nuova documentazione prodotta, di cui all’elenco che segue:

  1. Nota n. 5165 in data 30/10/1998 dell’Ufficio del Genio Civile per le OO.MM. di Ancona;
  2. Nota n. 4503 in data 18/09/1998 dello stesso Ufficio sopra citato;
  3. Nota n. 6375 in data 15/10/1998 dell’Autorità Portuale di Ancona;
  4. Delibera n. 25 in data 23/04/1998 del Comitato portuale di approvazione della progettazione esecutiva relativa alla realizzazione della palazzina uffici e magazzini presso la Nuova Darsena;
  5. Planimetria del vigente Piano Regolatore Portuale.
Nella prima nota citata il Capo dell’Ufficio predetto rappresenta che "l’assenso del Comune di Ancona è stato acquisito in seno al Comitato portuale di cui alla delibera sotto riportata"; inoltre, afferma che "l’opera, già in precedenza appaltata, è in linea con le previsioni del vigente P.R.P."
Nella nota citata al precedente punto 3) il Presidente dell’Autorità Portuale di Ancona riferisce quanto segue: "Corre l’obbligo di evidenziare che, oltre a quanto dichiarato dallo scrivente con la nota del 14/09/1998 circa la conformità urbanistica del progetto in questione, la titolarità della funzione urbanistica portuale compete, ai sensi dell’art. 5 della legge 84/94, a questa Autorità Portuale, che nella fattispecie l’ha esercitata in seno all’organo collegiale deputato, il Comitato Portuale, presenti l’Assessore del Comune di Ancona, Claudio Venanzi, e l’Ing. Capo delle OO.MM., Giorgio Occhipinti".
Si rappresenta, infine, che l’ultima variante al Piano Regolatore Portuale di Ancona, approvata con D.M. 14/07/1988, n. 1604, prevede un’area a forma rettangolare destinata a magazzini coperti e uffici, comprendente la superficie su cui dovrà sorgere l’edificio in questione (primo lotto).

CONSIDERATO

La Sezione osserva preliminarmente che in generale le varianti ai Piani Regolatori Portuali predisposte ed approvate prima dell’entrata in vigore della legge n. 84/94 contenevano soltanto previsioni di massima, sotto l’aspetto urbanistico, sulle opere a terra ivi contemplate. Pertanto, il fatto che l’edificio in questione, pur essendo compreso nell’area destinata dal P.R.P. a magazzini e uffici, abbia una forma planimetrica diversa da quella prevista dallo stesso Piano Regolatore Portuale, non si configura in una difformità sostanziale rispetto alle previsioni di detto Piano.
Approfondite le motivazioni a superamento di tale pregiudiziale (difformità sostanziale rispetto al P.R.P.), che comunque risultava implicitamente superata già dal precedente voto n. 340 del 29.07.1998, dall’esame della delibera del Comitato portuale, n. 25 in data 23.04.1998, citata nelle premesse, a cui ha partecipato, peraltro, come membro effettivo un assessore del Comune di Ancona, si evince che tutti i presenti hanno espresso parere favorevole sul progetto in argomento.
Pertanto, tale delibera è da intendersi esaustiva e favorevole per quanto riguarda l’approvazione del progetto, anche per gli aspetti urbanistici, a livello locale.
In conclusione, tenuto anche conto dei "considerato" espressi dalla Sezione nel precedente voto già citato, nessuna prescrizione è più da formulare sul progetto in argomento.

Tutto ciò premesso e considerato, la Sezione all’unanimità è del

P A R E R E

che il progetto esecutivo dei lavori di costruzione della palazzina uffici e magazzini presso la Nuova Darsena del porto di Ancona –1° lotto- sia meritevole di approvazione.